Breaking news
  1. Elezioni regionali: la Nazionale Siciliana invita i candidati presidenti
  2. Nazionali di Corsica, Sardegna e Sicilia: al lavoro per un trofeo internazionale
  3. La Nazionale Siciliana vince 4 a 1 contro la Nazionale Sarda
  4. Tutto pronto per l’Antudo Cup: i nomi dei convocati per la Sicilia FA
  5. 🗳 PROCEDURA DI ACCREDITO PER GIORNALISTI E FOTOGRAFI

Cos’è Conifa?

Il calcio come veicolo di identità, rappresentanza ed amicizia tra i popoli. Questa è la “mission” ideale della Confederation of Independent Football Associations, organizzazione di cui la Sicilia FA è membro ufficiale dal 27 giugno 2021.
La CONIFA è nata nel 2013 per dare una vetrina calcistica a quelle entità che – per ragioni di natura politica – non rientrano attualmente tra i membri della FIFA. Per poter far parte della CONIFA, pertanto, le selezioni devono essere rappresentative di entità dotate di particolari caratteristiche giuridiche, geografiche, etno-linguistiche e storico-culturali. In breve, possono aderire a CONIFA:

  • Stati indipendenti associati ad una delle confederazioni continentali della FIFA, ma non alla FIFA stessa (è il caso di Kiribati e Tuvalu);
  • Territori de facto indipendenti, cioè che godono del riconoscimento di almeno un paese membro dell’ONU (l’Abcasia, l’Ossezia del Sud, Cipro del Nord);
  • Entità che rientrano nella lista dei “Territori non autonomi” stilata dall’ONU, cioè aree abitate da popolazioni il cui diritto all’autogoverno non è ancora pienamente implementato in virtù del colonialismo (è il caso del Sahara Occidentale);
  • Territori inclusi nella lista del Travelers Century Club, di cui fanno parte non solo i paesi indipendenti ma anche, per esempio, i principali arcipelaghi e isole;
  • Minoranze etniche e popoli indigeni inclusi nella World Directory of Minorities and Indigenous People, nonché minoranze la cui lingua è riconosciuta come tale dall’International Organization for Standardization (ISO);
  • Altri territori e popoli caratterizzati da una forte identità regionale e/o storico-culturale.

    CONIFA è, pertanto, l’organizzazione calcistica di riferimento delle “nazioni senza stato“, delle minoranze etniche in cerca di riconoscimento, delle regioni autonome e di altre entità affini. A luglio 2021 essa conta 30 selezioni europee, 12 asiatiche, 10 africane, 5 delle Americhe e 4 dell’Oceania. Dal 2013 a oggi sono stati disputati tre campionati mondiali e tre europei.